Immersioni nel RW: le regole dell’Estate – prima (ML)

Uno dei valori aggiunti degli albi illustrati è la possibilità di leggerli – rileggerli e “ririleggerli” non solo in tempi relativamente brevi ma, soprattutto, guardandoli ogni volta da punti di vista differenti.  Ad ogni rilettura possiamo far sperimentare ai nostri studenti nuovi approcci al testo ed alle immagini; ad ogni rilettura possiamo negoziare con loro significati sempre più complessi, sempre nuovi e, soprattutto, non univoci.

Il primo albo con cui i miei ragazzi quest’anno si stanno gustando le potenzialità ed il piacere della rilettura è “Le regole dell’estate” di Shaun Tan.

Schermata 2017-09-26 alle 18.40.57Nella prima ML dedicata a questo testo li ho invitati a concentrarsi su tre semplici aspetti che Serafini tratta in modo approfondito in “The reading workshop. Creating space for readers”. Quali? Eccovi accontentati. Ho chiesto loro di considerare

  • Impressioni
  • Collegamenti alla propria esperienza
  • Dubbi
  • Annotazioni su aspetti rilevanti

emersi in loro durante la mia seconda lettura ad alta voce.

Sì: seconda.

La prima lettura l’avevo riservata allo sviluppo di un’altra competenza: la spontaneità. Gli albi sono magici anche per questo: la danza sfrenata e passionale tra illustrazioni e parole è in grado di far vacillare anche l’adolescente in divenire più impostato ed attento all’apparire che esista sulla faccia della terra.  Avreste dovuto vederli! Ho detto loro: “Io leggerò. Non voglio domande alla prima lettura, non voglio interruzioni. Voglio solo che facciate attenzione, drizziate le antenne e vi abbandoniate al racconto”. Risultato: una schiera di occhi sgranati, un coro di “ahhhh oh! ohmammma! macccome!?! è vero!”  ad ogni girar di pagina. Alla prima lettura l’albo li ha catturati, incuriositi, sfidati. Li ha preparati insomma al passo successivo:  la presa di consapevolezza della loro spontaneità.

Impressioni, dubbi, collegamenti, riconoscimento di aspetti rilevanti non sono forse sinonimi di “ahhhh oh! ohmammma! macccome!?! è vero!” ?

Hanno parlato. Tanto.

Sono emerse idee geniali. Molto. Abbiamo riletto l’albo almeno 4 volte nel corso della stessa ora e, ogni volta, il loro sguardo andava sempre più in profondità. Al termine della discussione hanno annotato i loro “must” nel taccuino del lettore. La prossima ML sarà dedicata all’allenamento della capacità di fare inferenze e al termine del percorso condividerò con voi alcune pagine dei loro taccuini.

Alla prossima!

 

 

 

Annunci