Per l’appunto: noi studiamo.

Procedono le nostre sperimentazioni nel territorio delle competenze. Oggi si è trattato di lavorare sul prendere appunti, di risistemarli, di collaborare con i compagni di classe e di allenare anche un po’ di competenze digitali. Ecco, rapida ed indolore, la metodologia di lavoro adottata in classe.

  • Disporre i banchi ad isole;
  • Chiedere a ciascuno di prepararsi a prendere appunti sul quaderno e, quindi, di organizzare lo spazio sul foglio per poter prima redigere poi ampliare le proprie annotazioni;
  • Spiegare per 10 minuti (massimo) l’argomento del giorno;
  • Proporre un video (3/4 minuti) che riassuma ed integri i contenuti appena proposti alla classe invitando i ragazzi a controllare quanto scritto, a correggerlo od integrarlo con nuove informazioni eventualmente apprese;
  • Nominare per ciascun gruppo un “oratore” che riprenda il contenuto della lezione. Gli altri membri della combriccola dovranno seguirne l’esposizione o sistemando i propri appunti o aggiungendo informazioni a quanto espresso a voce dal compagno/a.
  • Invitare ciascun gruppo a confrontare quanto scritto sul quaderno con quanto proposto dal libro di testo.
  • Fornire un tablet o un pc per gruppo e chiedere di riordinare ulteriormente e di riscrivere collegialmente gli appunti o in un documento in Drive o in un taccuino in Evernote  da condividere tra ciascuno dei suoi membri e la Prof.  –
  • Invitare ad allegare a ciascuna nota le immagini dei quaderni di ciascun componente del gruppo nonchè quella della pagina del libro di testo studiata insieme.

Rileggendo mi son accorta che ho scritto con troppe ripetizioni. Chiedo venia. Mi correggerò. Nel frattempo spero di esser stata comunque chiara, utile e poco noiosa.

 

 

 

Annunci